martedì 29 settembre 2009

domenica 27 settembre 2009

Io ci ho provato...

...davvero, Fritz, ho provato a proporre un video di Emerson, Lake & Palmer e per 15 interminabili secondi c'ero riuscito. Poi ho cominciato ad avvertire strani sintomi: blocco allo stomaco, sudori freddi, giramenti di testa e l'avvicinarsi del primo conato di vomito. Un pò le sensazioni che prova il protagonista di "District 9" , che ho visto ieri sera, quando comincia ad avvicinarsi ad essere come gli alieni che deve sfrattare per portarli in un nuovo campo di concentramento. Il trailer è qui, non è quello italiano dato che stranamente viene censurato il primo piano del "gamberone", il nomignolo affibbiato agli alieni dagli umani. Film sull'immigrazione, sulla diversità e l'accettazione e in cui la fantascienza è solo un trucco per parlare di queste cose. Per cui, dopo feisbuk, approfitto per proporre anche di qua un personaggio più simpatico, più bello e più rock del trio inglese, in occasione del suo recente compleanno: Joan Jett. Con le Runaways è influenzata dal glam e dalla figura di Suzi Quatro; durante una tournèe in Inghilterra scopre il punk inglese e se ne innamora, influenza il look di Gaye Advert, la bassista degli Adverts, in America produce i Germs e diventa una figura rispettata e punto di riferimento, ad esempio per le L7, con cui collaborerà. Ce la ricordiamo tutti per la cover di "I Love Rock'n'Roll" degli Arrows e qui vi propongo due pezzi scoppiettanti di vitalità: "Bad Reputation" e "Do You Wanna Touch" (cover di Gary Glitter, ancora glam)

mercoledì 23 settembre 2009

Prossimamente a Zena

Image Hosting by imagefra.me
Allora, come potete leggere qui sopra, nel weekend del 9/10/11 ottobre a Genova ci sarà una mostra dedicata ai Clash, in occasione del trentennale di "London Calling". Ci saranno dischi, posters, riviste e memorabilia varie tratte dagli archivi di Fabrizio "Fritz" Barile. In più ci saranno due concerti: il venerdì Franco Zaio proporrà covers dei Clash in versione acustica, solo voce e chitarra; la cosa mi incuriosisce molto perchè non ho mai sentito una cosa del genere per i Clash e poi Franco ha sempre qualche sorpresa pronta, chissà se mi farà qualcuna delle mie preferite? Sabato invece una cover band vera, i Black Market; normalmente non sono molto d'accordo sulle cover band o tribute band, riconosco le capacità tecniche, ma non mi convincono del tutto. Cercherò di ascoltare senza prevenzione alcuna e vediamo se scatta qualcosa. Domenica niente musica, ma Luca Frazzi che presenterà il suo ultimo libro sui Clash, si parlerà di loro ma non solo, dovrebbe andare a ruota libera su qualunque cosa gli passi per la testa, insomma ci sarà da divertirsi. Ammetto di non essere mai stato un grande fan dei Clash, mi piacevano, ma non mi hanno mai preso il cuore totalmente. Riconosco la loro importanza nel panorama rock e il film su Joe Strummer mi è piaciuto un casino e anche commosso. L'appuntamento infine mi sembra da non perdere, per cui tutti/e a Genova! Zona Porto Antico, Magazzini del Cotone, 2° piano, negli spazi della Biblioteca De Amicis. Se non potete venire a Genova, no problem, perchè la mostra è strutturata per essere itinerante, per cui potrebbe in futuro capitare sotto casa vostra. Non è il solo avvenimento che si svolgerà prossimamente in questi spazi, grazie al deus ex machina Mauro Paolucci (il suo blog è qui): questo weekend (25/26/27 settembre) l'appuntamento più coraggioso, organizzato dai ragazzi di Disorder Drama. Trattasi di "Un pop-meriggio disordinato", in cui saranno protagonisti i bambini e la musica, con attività varie, tra cui assemblamento di strumenti, preparazione di un piccolo concerto di strumenti giocattolo e theremin, e concerti acustici di Karmatest, Kramers, Musica da Cucina e lo scatenato Rocktone Rebel, che userà un Commodore 64 e un Gameboy, più immagino tutte le sue varie scatoline elettroniche. Vi propongo il manifesto anche di questo perchè è troppo simpatico:
Image Hosting by imagefra.me
Il successivo weekend, prima di quella dei Clash, mostra dedicata ai Beatles per i quarant'anni di "Abbey Road", con anche qui dischi, posters e quant'altro dall'archivio del collezionista Luciano La Bollita; da quello che ho letto, le attività collaterali mi sembrano più scarne, per cui di questo il poster è piccino (nonostante io sia fan dei Beatles):
Image Hosting by imagefra.me
A proposito, i manifesti sono stati elaborati da Luca Malagò.
Concludo tornando all'inizio per dire che sono contento che ci sia questa occasione per riunire due persone che stimo molto, Franco e Fritz, anche se la mia conoscenza è piuttosto recente. Mi piace l'idea di due persone che, pur avendo già fatto un sacco di cose, chi facendo musica (Franco, vedi Cmpst n° 8), chi intorno alla musica (Fritz, vedi Cmpst n° 4), abbiano ancora voglia di fare altre cose e questo è un grandissimo sprone per chi, come me, è più pigro e insicuro. Per cui mi sento fortunato e soprattutto onorato di averli come amici.

P.S. scusate, la formattazione del blog e il programma che uso per caricare le immagini tagliano un parte laterale dei due manifestoni, ma ci tenevo che si vedessero più in grande...

lunedì 21 settembre 2009

Una bella accoppiata

ENNIO MORRICONE/EDDA DELL'ORSO "Giù La Testa"

In generale si dice che "C'era una volta in America" sia la migliore colonna sonora di Morricone per Sergio Leone. Può essere, ma non per me. A me basta questa canzone e la voce magica di Edda Dell'Orso, attimi di puro incanto che mi colpirono al cinema da bambino e non mi hanno più lasciato.

domenica 20 settembre 2009

La nave dei folli

WORLD PARTY "Ship Of Fools"

Ci prepariamo a salpare verso un posto sulla mappa da cui nessuno è mai ritornato
attirati dalla promessa del giullare e del folle
dalla luce delle croci che bruciavano
attirati dalla promessa di donne e di pizzi
e di oro e di cotone e di perle
é il posto dove conservano tutta l'oscurità di cui hai bisogno
navigherai via dalla luce del mondo in questo viaggio, baby
pagherai domani, pagherai domani, pagherai domani

Oh, salvatemi, salvatemi dal domani
non voglio navigare con questa Nave dei Folli, no, no
Oh, salvatemi, salvatemi dal domani
non voglio navigare con questa Nave dei Folli
voglio correre a nascondermi proprio adesso

L'avarizia e l'ingordigia ti guideranno sul mare infinito
ti lasceranno a deviare verso le secche
ad affogare negli oceani della storia
viaggiando per il mondo, non sei in cerca di nulla di buono
ma sono sicuro che costruirai la tua Sodoma come sapevi che avresti fatto
usando tutta la brava gente come schiavi sulle tue galee
mentre la tua piccola barca lotta attraverso le onde di avvertimento,
ma tu non paghi ora
pagherai domani, pagherai domani, pagherai domani

Oh, salvatemi, salvatemi dal domani
non voglio navigare con questa Nave dei Folli, no, no
Oh, salvatemi, salvatemi dal domani
non voglio navigare con questa Nave dei Folli, no, no
Da dove proviene? Dove vuole arrivare?
E' soltanto, soltanto una Nave dei Folli

TUTTI A BORDO!

mercoledì 16 settembre 2009

Ancora e ancora...

...SKA! Dopo il lungo excursus sullo ska revival della 2-Tone anni 70/80 e il breve cenno su quello anni 2000 dei giapponesi Tokyo Ska Paradise Orchestra, torniamo alle origini con un pò di ska dagli anni 60 preso dal grande catalogo della Studio One di Coxsone Dodd. Buon divertimento e...ballate senza pietà!



domenica 13 settembre 2009

Notte Bianca

Mah! Sì, c'è stata la Notte Bianca qui a Genova. Ma non è di questo che vorrei parlare. E' che stasera ho scoperto che stavo per perdere un'amicizia a cui tengo molto per colpa di cose che ho fatto e detto e qualcosa che ho scritto sul blog. E io non me n'ero accorto, avevo usato un tono duro ma scherzoso. O almeno così credevo. E' vero che ognuno ha la sua propria sensibilità e io l'avevo urtata di brutto senza rendermene conto. Cosa posso dire...a volte sono un'emerita testa di cazzo, però se non me lo si dice in faccia posso cadere nell'equivoco di essere comunque dalla parte della ragione. E quindi l'incontro fortuito di stasera (sì, perchè dovevo passare da un'altra strada, poi ho preso la scorciatoia e PAM!) è servito a chiarire le idee a tutti e due. Posso dire che starò più attento in futuro, ma non posso promettere di diventare perfetto. Le parole, anche scritte, possono fare molto male e su questo penso che siamo d'accordo tutti. Mi dispiace di non poter riavvolgere il nastro e fare finta di non aver detto e soprattutto fatto cose che hanno messo in crisi un rapporto. Non cancello il mio post e i commenti alla base del fraintendimento perchè voglio che rimangano lì finchè il dio del web non li farà sparire, mi serviranno da monito per il futuro. Inoltre è stata l'occasione per dire a un'altra persona a cui tengo, qualcosa che volevo sapesse, sperando in una reazione positiva...che c'è stata, per fortuna. Quindi per me la Notte Bianca è finita lì, quello che è successo dopo quando ci siamo lasciati, è irrilevante a tutti gli effetti. E ora a nanna!

giovedì 10 settembre 2009

FOO FIGHTERS "Breakout"

domenica 6 settembre 2009

Annuncio ufficiale

A 7 mesi dall'incidente e a 6 dal secondo intervento riesco di nuovo ad allacciarmi la scarpa sinistra da solo! YEAAAHHH! Era uno dei miei obiettivi da quando sono tornato a casa e diciamo che lo faccio con qualche movimento strano e un pò scomodo, però va bene così. Uso ancora l'apposito arnese per infilare le calze, per il lavaggio del piede uso altri accorgimenti, ma le unghie devo ancora farmele tagliare da un'altra persona...insomma, il pieno recupero della gamba non c'è del tutto. Sto facendo un pò di fisio, la prossima settimana riapre la piscina, ho azzardato qualche scalino in discesa di corsa, ascolto il mio corpo e le sue reazioni. Niente musica.

venerdì 4 settembre 2009

d'altro canto...

...siamo comunque a settembre, che io reputo il mese più bello dell'anno; lo so, sono di parte, ma mi piace il suo essere in mezzo alle stagioni. Quando è bello, è più gradevole rispetto all'estate (anche se questi primi giorni sono ancora torridi), quando è brutto, beh, non è poi esageratamente brutto. Quindi tanto vale mettere una canzone di pura gioia e me la dedico anche.

mercoledì 2 settembre 2009

it's my party and I cry if I want to

LESLEY GORE "It's My Party"

Ok, sono banale a fare un post nel giorno del mio compleanno. No, il titolo non ha niente a che vedere col fatto che sono triste perchè ho un anno di più. , ci sono delle cose che mi preoccupano e che mi danno fastidio e che non mi fanno stare sereno (un piccolo intervento che deve fare mio padre a 94 anni, spese straordinarie che stanno per dissanguarmi). Giusto, avevo promesso delle modifiche grafiche e invece ciccia! Insomma, è un casino, ma sono così, non devo giustificarmi e non penso di cambiare a breve. Allora, Lesley Gore e una classica canzone di amori e cuori infranti (l'amica che si presenta alla festa di Lesley al braccio del ragazzo che le piaceva e indossando l'anello di fidanzamento!). Di più, un altra versione di grande successo nel 1981 per Dave Stewart & Barbara Gaskin (guest star: Thomas Dolby).

Bye.